Il Baratto di beni e servizi non basta più, ora si punta sulle skill personali

Pubblicato il 6 luglio 2015
Condividi

skill e capacità in barattoMentre Visiotrade, azienda leader in Italia con  l’EuroCredito nel settore della moneta complementare B2B per aziende, mette in relazione tra loro imprese pronte a scambiare tra loro beni e servizi, non mancano novità interessanti nel settore del barter moderno.

Mentre in alcuni comuni dell’Abruzzo prende il via il cosiddetto “baratto amministrativo”, ovvero una regolamentazione disciplinata a livello comunale per gestire comunità di cittadini che si scambiano beni e servizi, ecco fiorire il servizio di scambio tra manager: aziende che mettono a disposizione le une delle altre figure professionali reciprocamente utili.

Il fenomeno, denominato “Manager swap”, consiste per l’appunto in una forma regolamentata di prestito delle professionalità: un modo per far emergere opportunità e competenze, massimizzando le potenzialità di sviluppo del capitale umano negli ambiti a esso più consoni e adatti. Ma c’è di più. Il nuovo sistema, mediante lo scambio di skills e business intelligence, ha per obiettivo non meno importante la possibilità per le imprese di testare a costo zero le potenzialità e le capacità delle nuove risorse. Così facendo, se si ha bisogno di un grafico lo si potrà avere in cambio di un esperto di ontrollo di gestione, un informatico al posto di un ragioniere, e via dicendo. Con la possibilità di iscriversi alla nuova piattaforma che crea matching tra PMI in cerca di occupati qualificati entro ilo 31 luglio, e poter avviare così scambi di professionisti in fase sperimentale sino al 31 dicembre 2015.

La nuova formula, oltre a migliorare il background professionale, arricchendolo di nuovi contenuti e stimoli, di professionisti e imprese, consentirà in termini di best practice a queste ultime di misurare la propria capacità reattiva in termini di adeguamento e modernizzazione dei processi produttivi quali preziose e concrete opportunità in risposta alla crisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *