Ping Pong: secondo sport più praticato al mondo

Pubblicato il 4 ottobre 2016
Condividi

ping pong secondo sport più giocato al mondo

Il Ping Pong o Tennistavolo è in assoluto lo sport individuale più giocato al mondo

Preceduto solo dal calcio, il Ping Pong è il secondo sport più praticato al mondo. L’avreste detto? E in quanto tale è lo sport individuale più praticato.

Il calcio si sa è giocatissimo per la sua semplicità, e perchè di fatto basta una palla e un numero sufficiente di persone per giocarci in virtualmente qualunque posto.

Il tennistavolo però ha origini più recenti, e come si evince non solo dal nome prende spunto dal tennis. Infatti lo sport inglese era tanto amato dalla borghesia britannica da crearne una versione in miniatura giocabile in inverno e tra le mura di casa.

Agli inizi del ‘900 però le versioni del tennistavolo erano molte, tutte con regole diverse ma con la stessa attrezzatura: racchette di legno, tavolo di legno, rete che divide i campi.

Crebbe poi in popolarità da quando venne adottato dalla Cina come sport nazionale, grazie alle imposizioni di Mao Tse Tung. Egli pensava al Ping Pong come allo sport perfetto per la sua Cina.  Infatti si distingue per l’eguale importanza di tecnica, velocità e concentrazione, uno sport che unisce alla perfezione l’impegno mentale e quello fisico.

Ma presto era destinato a diventare molto più di un semplice sport.

Lo sport diplomatico

Era il 1971 quando il giocatore americano, in Cina per il campionato mondiale, perse il pullman che lo avrebbe portato alla partita decisiva. Incredibile ma vero ottenne un passaggio dall’autobus della squadra cinese dove il suo avversario Zhuan Zedong lo accoglieva a braccia aperte.

Quello stesso incontro sciolse le tensioni tra Nixon e Mao Tze Tung e segnò un punto vincente nella storia politica mondiale.

la diplomazia del ping pong usa cina

Da allora la Cina ha aperto le frontiere al popolo americano, e fino ad oggi ha vinto un totale di 47 medeglie alle olimpiadi di tennistavolo.

Oggi il Ping Pong rimane tra gli sport più amati, non solo dai popoli ma anche da chi li governa e ammalia, come presidenti, attori e imprenditori (figurano nomi come George Clooney ed Edward Norton, Barack Obama, sua moglie Michelle, Nicolas Sarkozy, David Cameron e Bill Gates). Questi ultimi, che come Mao Tze Tung hanno colto le potenzialità di questo sport, lo hanno reso nel nuovo millennio lo sport delle StartUp. tanto da diventare un termometro economico. Si è infatti creato uno stretto legame tra la crescita nel mondo tech e l’incremento della vendita di tavoli da gioco.

Ormai giocare a Ping Pong, nella Silicon Valley, è un diritto al lavoro tanto quanto lo stipendio, non più un semplice passatempo per gli inglesi annoiati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *