VisioTrade, la soluzione anticrisi per rilanciare le economie dei comuni

Pubblicato il 7 dicembre 2012
Condividi

E’ stato un incontro denso di novità quello promosso dal Comune di Santena (TO) in collaborazione con VisioTrade Spa, azienda leader nel settore del baratto tra aziende. Un commerce network che in poco più di un anno di attività ha raggruppato sotto di sè oltre 1.500 aziende di vari settori merceologici, producendo volumi di scambi e transazioni commerciali pari a ben 20 milioni di euro. E proponendosi dunque come soluzione anticrisi alla crescente mancanza di liquidità, come motore di sviluppo per aziende che altrimenti avrebbero serie difficoltà a continuare a restare operative sul mercato, approvigionandosi dai fornitori e favorendo la circolazione delle merci da loro prodotte.

“In tempo di crisi, il baratto ha sconfitto il denaro”, ha spiegato al pubblico presente in sala l’Ing. Cristiano Bilucaglia, Presidente e AD di VisioTrade Spa, creatore dell’azienda nata da un’idea tradizionale, quella del baratto tra aziende, ma resa altamente innovativa grazie alle potenzialità offerte dall’informatica. “Oggi è possibile ristrutturare un negozio disfacendosi del magazzino di abiti invenduti, realizzare sogni e progetti utili alla vita dell’azienda scambiando beni e servizi in compensazione. In pratica, acquistando o vendendo prodotti e ripagando il tutto con i propri beni e servizi”, conclude Bilucaglia.

“Aspetti importanti, che possono essere determinanti per rivitalizzare le micro e le macroeconomie locali delle imprese e degli esercizi commerciali dei Comuni Italiani, sempre più alle prese con il rischio drastico di chiusure e cessazioni attività produttive sul territorio”, gli fa eco Roberto Ghio, vice sindaco del Comune di Santena, che ha creduto nelle enormi potenzialità innovative offerte dal cosiddetto corporate barter.

“Da quando ho aderito al circuito VisioTrade, ho subito compreso la potenzialità dell’offerta che esso mi forniva, per reperire prodotti, beni e servizi utili al naturale prosieguo della mia attività, consentendomi così di abbattere i costi vivi dell’azienda all’origine: cosa possibile, per l’appunto, rifornendomi dai membri aderenti al network, che dialogano tra loro in modo virtuoso, protetti fra l’altro da un Fondo di Garanzia messo a disposizione da VisioTrade per tutelare la correttezza formale e sostanziale delle transazione.

Con VisioTrade è così possibile ampliare la propria area di mercato, conquistando nuovi clienti in modo sicuro e veloce”, ha spiegato Davide Pastura, tra i primi membri a fare il proprio ingresso in VisioTrade, titolare di una delle aziende operanti nel settore edile e immobiliare attiva da oltre cinquant’anni nella zona, ma anche del Castello di Trofarello, maniero tra i più ben conservati e storicamente importanti della zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *